Avviato il Registro Telematico Nazionale f-gas

Lo scorso 11 febbraio è ufficialmente partita l’iscrizione delle persone e delle imprese al registro f- gas  (Registro Nazionale Gas Fluorurati) al sito www.fgas.it. Da tale data, pertanto, decorrono i 60 giorni concessi alle persone ed alle imprese del settore per iscriversi al Registro al fine di ottenere il certificato di abilitazione, prima provvisorio e poi – entro 6 mesi – definitivo, per poter operare ai sensi del DPR n° 43 del 27 gennaio 2012.

Le imprese interessate a conseguire l’abilitazione per operare in attività di trattamento di apparecchiature contenenti f-gas (leggi i precedenti articoli qui  e qui per l’elenco completo delle attività coinvolte) dovranno quindi iscriversi al Registro istituito dalla Camera di Commercio di competenza, ma prima di tutto dovranno essere le persone fisiche che intendono svolgere le attività oggetto del DPR 43/2012, attuazione del Regolamento Europeo n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra ad iscriversi a loro volta. Infatti le imprese potranno ottenere il certificato provvisorio iscrivendosi al Registro entro il 12/04/2013, poi quello definitivo entro il 10/08/2013, dopo la certificazione dell’Organismo accreditato, ma solo indicando il personale impiegato per quest’attività, che deve essere, pertanto, già iscritto al Registro.

In particolare le imprese che svolgono attività di:

  • installazione, manutenzione  o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenente gas fluorurati ad effetto serra;
  • installazione, manutenzione  o riparazione di impianti fissi di protezione antincendio e di estintori contenenti gas fluorurati ad effetto serra

dovranno:

  1. iscrivere il proprio personale impiegato nelle suddette attività al Registro al fine di ottenere il certificato provvisorio dalla propria Camera ci Commercio, che sarà poi convertito in definitivo dopo l’effettuazione ed il superamento degli eventuali corsi di formazione previsti (ad es. Patentino del Frigorista);
  2. iscrivere l’impresa al Registro indicando il proprio personale precedentemente certificato ed eventuali tecnici esterni (artigiano, lavoratori autonomi, dipendenti di ditte subappaltatrici) richiedendo la certificazione provvisoria alla propria Camera di Commercio;
  3. ottenere il certificato da un Organismo di Certificazione accreditato che verificherà il Piano della Qualità predisposto ed attuato, il possesso dei requisiti per il personale (certificazione del personale) e le procedure adottate per lo svolgimento delle attività, anche attraverso una visita in un cantiere (si veda l’articolo qui).

Sulle modalità di iscrizione al Registro le Camere di Commercio stanno tenendo appositi seminari informativi (il 12/02/2013 si è svolto il seminario a Bologna).

Si precisa che  l’iscrizione dovrà essere fatta telematicamente mediante firma digitale del Legale Rappresentante o delegato (consulente, professionista in possesso di firma digitale e di apposita procura il cui modello è scaricabile dal sito internet).

Occorre precisare che il Proprietario dell’Impianto contennete f-gas è Responsabile dello stesso se non avrà affidato la sua manutenzione ad un impresa inserita nel Registro e quindi certificata (per le attività per le quali è richiesta la certificazione). L’utilizzo di tecnici non certificati è punito con sanzioni che vanno dai € 7.000 ai € 100.000.

Oltre a ciò si può notare che l’inserimento tempestivo dell’impresa nel registro f-gas costituirà un importante vantaggio competitivo in quanto i proprietari degli impianti che vorranno affidare attività di installazione o manutenzione dovranno ricorrere ad imprese  e personale almeno iscritto al registro e, quindi, dotato di certificato provvisorio per i prossimi 6 mesi. Dopo tale transitorio solo le imprese dotate di certificazione potranno operare e solo fra esse i committenti potranno scegliere il fornitore a cui affidare l’installazione e la manutenzione delle apparecchiature e degli impianti.

Naturalmente questo implica precisi obblighi per le aziende e Pubbliche Amministrazioni relativamente all’applicazione del D.Lgs 81/2008 sulla Sicurezza e Salute dei Lavoratori: le attività suddette potranno essere affidate solo ad imprese comprese nel Registro.

E’ dunque importante iscriversi al più presto nel Registro – la cui consultazione è pubblica tramite internet – ed ottenere prima possibile la relativa certificazione per avere maggiori possibilità di acquisire nuove commesse e mantenere quelle attuali.

NEWS: l'entrata in vigore del registro f-gas è stata differita di 60 giorni lo scorso 12/04/2013

Pagina web della Camera di Commercio di Bologna relativa al Registro f-gas

Per richiedere un preventivo per la consulenza sulla certificazione dell’impresa, e l’eventuale delega per l’iscrizione al registro nazionale tramite firma digitale, potete compilare il modulo sottostante.

A fronte delle numerose richieste con dati insufficienti precisiamo che solo chi indicherà la ragione sociale completa dell’impresa con informazioni sulla stessa (n° di persone iscritte, o iscrivende, al Registro, tipo di attività svolta, n° indicativo di commesse attive per installazione e manutenzione, fatturato medio, n° addetti complessivo, ecc.) riceverà un preventivo con i costi dettagliato.

 

[contact-form-7 id=”726″ title=”Richiesta preventivo per la consulenza”]

 

image_pdfimage_print

Un pensiero riguardo “Avviato il Registro Telematico Nazionale f-gas”